Graphic Design come Strumento Costruttivo

LONDRA 4 MORTI E 40 FERITI.

"Pensavo fossero urla di gioia, invece era l'inferno". Ricorda così alla stampa italiana Maurizio Stecca, 54 anni, ex campione olimpico e mondiale di pugilato, i momenti più drammatici dell'attentato di Westminster, a Londra. "Stavo là, è stato tutto come in un film: sono morti ai miei piedi". (TGCOM)

IL GRAPHIC DESIGN PER CONTRASTARE IL TERRORE.

In molti confondono il Graphic Design come una figura associata essenzialmente alla creazione di piattaforme digitali (ex. website) o di campagne pubblicitarie con l' obbiettivo di catturare l' attenzione di un certo target di persone verso un prodotto, cosa che in realta' non e' poi cosi sbagliata; Il Designer e' parte di tutto cio';

Ma negli ultimi anni il reale scopo dell essere Designer si e' allargato verso altre nuove realta' contribuendo in modo positivo ed essenziale nel miglioramento della causa stessa, tornado ad usare lo strumento del design come un movimento per il cambiamento.

Il Graphic Design a insaputi di molti negli ultimi anni e' parte attiva nelle cause umanitarie e sociali, Il Designer non e' colui che fa i disegni ma bensi' e' colui che Designa un cambiamento, trovando soluzioni con idee e innovazioni che contribuiscono in modo molto attivo nella nostra vita.

Paesi come il Brasile e la Cina hanno fatto del Design uno strumento socio-culturale, che sta portando a grandi miglioramenti sotto l'aspetto di sostenabilita' della qualita' di vita.

Guardate come il design puo' trasformare una comune e povera Favelas in un museo all'aperto.

Favelas Regeneration for a better living environment.

Favelas Regeneration for a better living environment.

 

Il Design e' un investimento reale per una nazione che garantisce crescita', innovazione e creativita' tre elementi che che fanno parte dell'essere umano, senza i quali staremmo ancora fermi al tempo preistorico.

Vedendo cosa e' successo nell'ultimo anno e mezzo in Europa, o negli ultimi 20 anni in Medio-Oriente dove ormai il terrore e il disordine ne e' quasi padrone...

Come il Graphic Design puo' contribuire a contrastare tutto cio'? 

Bisogna realizzare che in realta' non puo' fermarlo, ma che invece va preso come un opportunita' reale per tornare ad avere la liberta' per cui abbiamo sempre lottato; 

Prendiamo ad esempio il Costruzionismo movimento Artistico inizi 1900 usato propio per contribuire nella difficile situazione sociale e politica dell Est europa;

Vi starete chiedendo come puo' un movimento artistico fatto d'artisti, scrittori e visionari contribuire nella lotta sociale per il cambiamento?

Il Costruzionismo è basato sulla teoria del costruttivismo secondo la quale l'individuo che apprende costruisce modelli mentali per comprendere il mondo intorno a lui. 

Semplificando, bisogna usare il popolo come strumento principale per il cambiamento sociale istruendolo sui reali benefici di un cambiamento costruttivo.

Usiamo il passato come uno strumento educativo per il nostro futuro, abbiamo il reale bisogno d'istruire in maniera non distruttiva la popolazione del nostra pianeta e le future generazioni, trasmettendo il valore reale dei benefici che potremmo applicare per il miglioramento del nostro Pianeta e del nostro essere.

Tutto questo non e' impossibile, il Graphic Design e' uno strumento che si adatta facilmente con processi creativi e costruttivi su contesti sociali in difficolta', allora cazzo Designer Italiani, in che modo potremmo agire per far tornare il popolo una risorsa per il nostro amato Pianeta?

WE ARE DESIGNERS.

Vi lascio i link di progetti umanitari ed eco sostenibili piu' interessanti che ho trovato.

  • https://info.ecosia.org/
  • https://solar-aid.org/
  • https://info.internet.org/en/
  • http://www.projectforpeople.org/ioscelgo/
Massimiliano Belli